Base imponibile IMU

La base imponibile IMU per i fabbricati si ottiene moltiplicando la rendita catastale rivalutata del 5% per un moltiplicatore, che è funzione della categoria catastale. I moltiplicatori per il calcolo imponibile imu sono:

- 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A, con esclusione della categoria A/10, e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7;
- 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5;
- 80 per i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/10 e D/5;
- 60 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, con esclusione della categoria D/5 (tale moltiplicatore sarà elevato a 65 dal 1º gennaio 2013);
- 55 per i fabbricati classificati nella categoria catastale C/1.

Per i terreni agricoli l’imponibile imu si calcola moltiplicando il reddito domenicale rivalutato al 75% per il moltiplicatore 135 (per i coltivatori iscritti alla previdenza agricola il moltiplicatore è ridotto a 75 a partire dal 1º gennaio 2014).