Chi decide di installare un impianto ad energia solare per la produzione di energia elettrica ha la possibilità di ottenere incentivi per il fotovoltaico riconosciuti dallo stato a persone fisiche, giuridiche, enti non commerciali, soggetti pubblici o condomini. Tali incentivi fiscali per il fotovoltaico sono regolati da particolari norme e decreti: il programma nazionale è stato attivato per la prima volta nel settembre 2005 sotto il nome di “Conto Energia” (DM 28/07/2005), con l’obiettivo di incentivare la produzione in conto esercizio di energia elettrica da fonte fotovoltaica.

Se avete in programma di acquistare il vostro primo immobile, questo è sicuramente il momento giusto per farlo: sono infatti state prorogate le agevolazioni sulla prima casa anche per il 2017, e in particolare è stato confermato il bonus prima casa.

Anche se sono necessari alcuni requisiti minimi da soddisfare per ottenere il bonus, nel nuovo ordinamento valido per il 2017 gli incentivi sono fruibili anche da chi possiede già un immobile.

Buone notizie per chi, nel 2017, ha deciso di restaurare o semplicemente rendere più sicura la propria abitazione. È infatti di recente approvazione la Legge di Bilancio per l’anno in corso, che amplia e conferma, fino alla fine dell’anno, tutte le detrazioni fiscali sulla casa previste per chi ha necessità di eseguire ristrutturazioni o di operare una riqualifica dell’impianto energetico. Tale legge estende inoltre ad un numero maggiore di cittadini il “sisma bonus”, un sostegno sui lavori di messa in sicurezza della propria abitazione dal rischio terremoti.